I coloni israeliani distruggono le condutture dell’acqua e attaccano le case vicino Betlemme

Set 3, 2022 | Notizie

di IMEMC News

International Middle East Media, 1 settembre 2022.  

Giovedì, coloni israeliani fuorilegge hanno invaso il villaggio di Kisan e l’area di Khalayel al-Loiz, nel territorio di Betlemme, nella Cisgiordania occupata, hanno distrutto le condutture dell’acqua e hanno attaccato le abitazioni.

Condutture danneggiate

Diversi coloni illegali hanno invaso l’area di Wad Ebyan nel villaggio di Kisan, a est di Betlemme, e hanno danneggiato le condutture che forniscono acqua alle case e ai terreni agricoli palestinesi.

Fonti locali hanno dichiarato che un numeroso gruppo di coloni ha invaso le terre palestinesi e danneggiato le condutture prima di fuggire dall’area.

Il villaggio è soggetto a continui assalti e violazioni da parte dei coloni paramilitari che attaccano i contadini, le loro case, le terre e i pastori.

I coloni hanno anche invaso l’area di Khalayel al-Louz, a sud di Betlemme, e hanno scagliato pietre contro diverse case palestinesi, causando danni e attacchi di ansia tra i residenti, soprattutto i bambini.

Hasan Breijiyya, capo dell’ufficio della Commissione per la Resistenza al Muro e alla Colonizzazione a Betlemme, ha identificato i proprietari di alcune delle case attaccate come Ibrahim Sweiss, Awad Sweiss e Issa Jubran.

Kisan e Khalayel al-Louz sono soggetti a frequenti attacchi da parte dei soldati israeliani e dei coloni fuorilegge; le violazioni includono la demolizione di case e strutture, lo sradicamento di e l’annessione di queste ultime affinché Israele possa costruire ed espandere le sue colonie illegali.

Tutte le colonie israeliane nella Cisgiordania occupata, comprese quelle all’interno e intorno a Gerusalemme Est occupata, sono illegali secondo il diritto internazionale, la Quarta Convenzione di Ginevra e diverse risoluzioni delle Nazioni Unite e del Consiglio di Sicurezza. Costituiscono inoltre crimini di guerra secondo il diritto internazionale.

L’articolo 49 della Quarta Convenzione di Ginevra recita: “La Potenza occupante non deve deportare o trasferire parti della propria popolazione civile nel territorio che occupa”. Proibisce inoltre “i trasferimenti forzati individuali o di massa, nonché le deportazioni di persone protette dal territorio occupato”.

https://imemc.org/article/israeli-colonizers-destroy-water-pipelines-attack-homes-near-bethlehem/

Traduzione a cura di AssoPacePalestina

.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi

Fai una donazione

Fai una donazione tramite Paypal alla nostra associazione:

Fai una donazione ad Asso Pace Palestina

Oppure versate il vostro contributo ad
AssoPace Palestina
Banca BPER Banca S.p.A
IBAN: IT 93M0538774610000035162686

il 5X1000 ad Assopace Palestina

Il prossimo viaggio