La coalizione israeliana è d’accordo a sciogliere il Parlamento e a indire elezioni anticipate.

Giu 21, 2022 | Notizie

di Barak Ravid,

Axios, 20 giugno 2022. 

Yair Lapid e Naftali Bennett. Gil Cohen-Magen/AFP via Getty Images

Il Primo Ministro israeliano Naftali Bennett e il suo partner di coalizione, il Ministro degli Esteri Yair Lapid, hanno deciso di tenere una votazione sullo scioglimento della Knesset la prossima settimana e di chiedere un’elezione anticipata, ha annunciato lunedì l’Ufficio del Primo Ministro.

Perché è importante: Il crollo del governo arriva a meno di un mese dall’inizio della visita del presidente Biden in Israele che è prevista per il 13 luglio. Secondo l’accordo di rotazione tra Bennett e Lapid, una volta sciolta la Knesset e indette le elezioni, Lapid diventerà il Primo Ministro ad interim.

  • Lapid continuerà anche a ricoprire il ruolo di Ministro degli Esteri, mentre Bennett diventerà Primo Ministro supplente e sarà responsabile del dossier Iran nel Governo ad interim.

Tra le righe: Il crollo del governo è un’ulteriore prova che la crisi politica che ha travolto Israele dal 2019 è ancora molto viva.

  • Questa sarà la quinta elezione in Israele nell’arco di quattro anni.

Le notizie essenziali: Nelle ultime settimane, Bennett e Lapid hanno cercato di rinnovare una legge che regola gli insediamenti israeliani nella Cisgiordania occupata. La legge scadrà alla fine di questo mese.

  • Nir Orbach, membro del partito di Bennett, ha annunciato la scorsa settimana che avrebbe lasciato la coalizione perché la legge non è stata rinnovata.
  • Bennett ha fatto pressione su Orbach, parlamentare di destra e suo stretto confidente, affinché rimanesse nella coalizione, ma non è riuscito a convincerlo. L’ultimo incontro tra i due è esploso con Orbach che ha dato a Bennett un ultimatum: se la ‘legge sugli insediamenti’ non passerà entro una settimana, egli voterà con l’opposizione per indire le elezioni.

Dietro le quinte: Secondo due fonti autorevoli della coalizione, è stato Bennett a dare il via alla mossa, dopo aver capito che non poteva far passare la legge e non poteva convincere Orbach a continuare a sostenere la coalizione.

  • Le fonti hanno detto che Bennett e Lapid hanno deciso di minimizzare i danni e avviare la mossa, piuttosto che essere trascinati in questa vicenda e perdere intanto ulteriore sostegno politico.

Cosa dicono: “Non è un momento facile, ma abbiamo preso la decisione giusta”, ha detto Bennett lunedì.

  • “Abbiamo fatto tutto il possibile per mantenere questo governo. Non abbiamo lasciato nulla di intentato”, ha aggiunto. “Venerdì scorso, ho capito che quando la legge sugli insediamenti scadrà, ci sarà il caos. Non potevamo permettere che ciò accadesse. Perciò abbiamo deciso di andare alle elezioni per evitare che ciò accada”.
  • Bennett ha definito Lapid una persona integra e ha detto che, pur avendo dei disaccordi, hanno capito che “sono di più le cose in comune”.
  • “Aiuterò Lapid ad assumere l’incarico nel modo più ordinato possibile”, ha aggiunto.

Lapid ha detto: “Dobbiamo combattere le forze che stanno cercando di trasformare Israele in un Paese non democratico. Dobbiamo tornare all’unità di Israele”.

  • Ha anche elogiato Bennett, dicendo che “ha messo il Paese davanti ai propri interessi. Sei un amico e ti voglio bene”.

Nel frattempo, illeader dell’opposizione ed ex Primo Ministro Benjamin Netanyahu ha definito la decisione della coalizione “un’ottima notizia” e ha detto di voler formare un ampio governo nazionale dopo le elezioni.

  • “È chiaro a tutti che questo governo, il più grande fallimento nella storia di Israele, è alla fine del suo percorso”, ha detto Netanyahu in un video postato su Twitter. Ha affermato che l’attuale governo è “dipendente dai sostenitori del terrore, che ha trascurato la sicurezza personale dei cittadini israeliani e che ha aumentato il costo della vita a nuovi livelli”.

Cosa succederà: Le elezioni si svolgeranno probabilmente alla fine di ottobre, dopo le festività ebraiche.

  • Lapid, in qualità di Primo Ministro ad interim, sarà quello che accoglierà Biden all’aeroporto al suo arrivo il mese prossimo.
  • L’ambasciatore degli Stati Uniti in Israele Tom Nides ha dichiarato ad Axios che “il viaggio del Presidente Biden in Israele si svolgerà come previsto”.

https://www.axios.com/2022/06/20/israel-bennett-lapid-dissolve-knesset-elections

Traduzione a cura di AssoPacePalestina

.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi

Fai una donazione

Fai una donazione tramite Paypal alla nostra associazione:

Fai una donazione ad Asso Pace Palestina

Oppure versate il vostro contributo ad
AssoPace Palestina
Banca BPER Banca S.p.A
IBAN: IT 93M0538774610000035162686

il 5X1000 ad Assopace Palestina

Il prossimo viaggio