Rapporto Onu Protezione dei Civili nei Territori Palestinesi Occupati

UNITED NATIONS –  Office for the Coordination of Humanitarian Affairs 

ocha

Periodi di osservazione:  9 – 15 luglio 2013 e 16 – 22 luglio  2013

Periodo di osservazione: 9 – 15 luglio 2013 e 16

Cisgiordania (West Bank):

— Oltre 1.000 alberi di ulivo [di proprietà palestinese] sono stati abbattuti dai coloni israeliani nella Cisgiordania settentrionale. Dall’inizio del 2013, oltre 6.800 alberi e alberelli di proprietà palestinese sono stati vandalizzati da coloni.

— In occasione del Ramadan, le autorità israeliane hanno rilasciato permessi di accesso a Gerusalemme Est.

Striscia di Gaza (Gaza Strip):

— Proseguono, da parte egiziana, le azioni per interrompere il passaggio di merci attraverso i tunnel scavati sotto il confine: solo piccole quantità di combustibile e materiali edili hanno potuto entrare nella Striscia.

— Le autorità egiziane hanno aperto il valico di Rafah per alcune ore, consentendo ad un limitato numero di persone di entrare e di uscire dalla Striscia

===================

Periodo di osservazione   16 – 22 luglio  2013

Cisgiordania (West Bank):

— C’è stata una riduzione del numero di operazioni di ricerca-arresto condotte dalle forze israeliane (53 operazioni contro la media settimanale di 80); 9 civili palestinesi sono stati feriti durante tali operazioni.

— 11 civili palestinesi sono rimasti feriti durante scontri collegati a manifestazioni di protesta.

— Durante vari attacchi di coloni, 5 palestinesi e 2 coloni israeliani sono stati feriti e almeno 300 olivi di proprietà palestinese sono stati incendiati. I coloni hanno anche sradicato 150 piantine di verdura stagionale.

— 138.600 palestinesi sono stati autorizzati ad accedere a Gerusalemme Est per il secondo venerdì del Ramadan.

— Una strada di accesso a Hebron è stata parzialmente aperta dalle autorità israeliane.

 Striscia di Gaza (Gaza Strip):

— È aumentata la quantità di carburante entrato nella Striscia di Gaza, nonostante le misure egiziane finalizzate a impedire il passaggio di merci attraverso i tunnel.

— Un operaio palestinese è morto per un incidente in un tunnel.

===================

Traduzione e riassunto a cura di Assopace – gruppo territoriale di Rivoli TO

e-mail: assopacerivoli@yahoo.it

Il rapporto completo è disponibile all’indirizzo:

http://ochaopt.us5.list-manage.com/track/click?u=5a6b19e1cb44562e4e7a92167&id=425b4bffae&e=e0bf5392b1

Per informazioni

UNITED NATIONS –  Office for the Coordination of Humanitarian Affairs 

www.ochaopt.org

No comments yet.

Lascia un commento