Campagna della Dafa (“al caldo”) : Difendiamo i nostri bambini dal gelo dell’inverno

Dic 7, 2021 | Progetti

Distribuzione di abiti caldi per i bambini delle scuole in aree remote ed emarginate prese di mira dalle forze di occupazione israeliane e dai coloni.

Negli ultimi anni, il Comitato di resistenza popolare ha lavorato per sostenere la fornitura di vestiti invernali per i bambini delle scuole. Il Comitato privilegia le aree remote ed emarginate, con un focus particolare sulle scuole in luoghi in cui i bambini e le loro famiglie vivono sotto minaccia da parte delle forze di occupazione israeliane e dai coloni israeliani. 

Questi tipi di interventi aiutano le famiglie a superare il freddo inverno. Contribuiscono inoltre a migliorare le loro condizioni di vita e incoraggiano gli abitanti a rimanere nella zona e a non cedere le loro case e la loro terra alle attività di acquisizione israeliane. Ciò avviene nel contesto in cui le forze di occupazione israeliane e i coloni fanno sforzi considerevoli per creare quanti più ostacoli possibili nella vita dei palestinesi che abitano quelle zone, spingendoli ad andarsene.

Oltre alle sfide legate all’occupazione, gli studenti incontrano difficoltà per raggiungere le loro scuole a causa delle cattive condizioni di vita e salute che sopportano.

Sulla base del successo delle precedenti campagne invernali simili a quella appena descritta, considerata l’efficienza raggiunta da queste iniziative e i riscontri positivi ricevuti dai bambini e dalle loro famiglie, il comitato ha deciso di rinnovare la campagna anche quest’anno e sta cercando supporto per farlo.

Descrizione del progetto

Le aree interessate saranno:

A. Aree in cui le scuole sono mobili, sotto forma di tende, container o roulotte senza riscaldamento di qualsiasi genere e che sono caratterizzate da un ambiente circostante rigido soprattutto nel periodo invernale. 

B. Zone dove le scuole sono lontane dalla residenza degli studenti, e la strada è fangosa e/o montuosa.

C. Aree in cui gli studenti devono fare una lunga rotta per evitare il passaggio nelle vicinanze dei coloni. Questearee spesso possono essere prive di mezzi di trasporto e in alcuni casi gli asini sono utilizzati a raggiungere la scuola.

Le scuole interessate saranno:

1. Ras Al Teen School, Al Qaboun, East Ramallah, 57 studenti

Sette aule scolastiche di zinco e 13 tende sono state demolite lo scorso agosto, la scuola è sotto

minaccia di demolizione.

2. Scuola Ibzaik, Valle del Nord, Tubas, 45 studenti

Tre aule scolastiche in zinco, la scuola è stata parzialmente demolita nel 2020 e le restanti

Classi sono sotto minaccia di demolizione.

3. Scuola Badyat Al Quds, Maazi Jaba’, Gerusalemme Est, 70 studenti

Le scuole ricevono studenti da otto diverse località circostanti, tra cui Hezmat

Mekhmad Al Wad e Hezmet Al Jabal. Gli studenti di queste due località dovrebbero 

passare dall’insediamento di Adam, per questo motivo la maggior parte dei giorni prendono un percorso più lungo per evitare i coloni, in quanto sono la principale fonte di minaccia per gli studenti.

4. Scuola Twani, Masafer Yatta, Hebron, 70 studenti.

Le scuole accolgono studenti provenienti da cinque diverse località circostanti. Tra queste c’è

Tuba, che è circondata da un insediamento di coloni israeliani. Dopo ripetuti attacchi fisici e

aggressioni verbali da parte dei coloni sugli studenti, il tribunale di occupazione ha deciso che

gli studenti possono essere scortati solo dai soldati di occupazione israeliani. I soldati regolarmente fanno aspettare gli studenti, cambiare la durata, o il modo in cui arrivano a scuola. Attualmente gli studenti impiegano un’ora e mezza per andare a scuola e nessuna auto o autobus è autorizzata a guidarli fino alla scuola.

5.  Extra Education Support Program, Aida Camp Bethlehem, 45 studenti 

Aida è un campo profughi  circondato su tre lati dal muro, ha un tasso di disoccupazione molto alto. Il campo è soggetto a incursioni notturne e attacchi diurni da parte dell’occupazione israeliana forzata. Questi tra gli altri fattori ha fatto si che i bambini hanno bisogno di un po’ di sostegno supplementare nella loro istruzione. 

Aida Youth Center ha avviato un programma di educazione per aiutare i bambini con basso rendimento scolastico, che hanno più probabilità di essere influenzati dalla situazione di insicurezza e povertà

Dafa (“caldo”) campagna inizierà non appena il fondo è assicurato, e la distribuzione stessa durerà per due settimane.

Il kit di abbigliamento invernale conterrà per ogni studente:

– Giacca invernale

– Tuta sportiva invernale

– Scarpe invernali

– 3 paia di guanti

– 4 berretti invernali

– 5 paia di calzini invernali

– Un ombrello

Gli studenti di Tuba riceveranno una giacca extra impermeabile.

Il costo stimato dell’intervento è:

Numero studenti Costo per studenteILS totale
287180 51,120 

Per contribuire all’iniziativa potete fare una donazione

BPER BANCA 

Viale Regina Margherita, 35-37

Iban IT93M0538774610000035162686

BIC BPMOIT22XXX

 Cod. fiscale 92066230605

oppure

 tramite PayPal  donazioni@assopacepalestina.org

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Archivi

Fai una donazione

Fai una donazione tramite Paypal alla nostra associazione:

Fai una donazione ad Asso Pace Palestina

Oppure versate il vostro contributo ad
AssoPace Palestina
Banca BPER Banca S.p.A
IBAN: IT 93M0538774610000035162686

il 5X1000 ad Assopace Palestina

Il prossimo viaggio