Rapporto sulla Protezione dei Civili nei Territori Palestinesi Occupati

UNITED NATIONS –  Office for the Coordination of Humanitarian Affairs 

ocha

Periodo di osservazione:  23 – 29 luglio 2013

Cisgiordania (West Bank):

— Quattro israeliani e un palestinese sono rimasti feriti e circa 100 ulivi [palestinesi] sono stati incendiati nel corso di scontri causati da coloni israeliani.

— Nel terzo venerdì del Ramadan, 114.400 palestinesi della Cisgiordania sono stati autorizzati ad entrare in Gerusalemme Est.

— Nei villaggi di Bil’in e Ni’lin (Ramallah) due palestinesi, un attivista internazionale e un soldato israeliano sono rimasti feriti durante manifestazioni contro la costruzione della barriera di separazione.

— Sei palestinesi sono stati feriti in scontri avvenuti durante operazioni di ricerca-arresto effettuate dalle forze israeliane a Nablus e nel campo profughi di Jenin.

 Striscia di Gaza (Gaza Strip):

— In due episodi distinti, le forze israeliane hanno sparato e ferito 2 palestinesi che si trovavano a circa 300 metri dalla recinzione di confine con Israele.

— La marina israeliana ha aperto il fuoco contro pescatori palestinesi per costringerli a tornare a riva: ai palestinesi è tuttora proibito pescare oltre 6 miglia dalla costa.

===================

Traduzione e riassunto a cura di Assopace – gruppo territoriale di Rivoli TO

e-mail: assopacerivoli@yahoo.it

Il rapporto completo è disponibile all’indirizzo:

http://ochaopt.us5.list-manage.com/track/click?u=5a6b19e1cb44562e4e7a92167&id=425b4bffae&e=e0bf5392b1

Per informazioni

UNITED NATIONS –  Office for the Coordination of Humanitarian Affairs 

www.ochaopt.org

 

No comments yet.

Lascia un commento