Per la prima volta gli F-35 israeliani si addestrano in Italia: con l’Iran nel mirino

Giu 7, 2021 | Notizie

di Judah Ari Gross,  

The Times of Israel,6 giugno 2021. 

Avanzati velivoli stealth [furtivo, invisibile] da combattimento partecipano a un’esercitazione insieme a piloti italiani, statunitensi e britannici in quella che sinora è la loro esercitazione più ampia e più remota.

Piloti israeliani posano per una foto davanti a un caccia F-35 prima di un’esercitazione delle forze aeree in Italia, nel giugno 2021. (Forze di difesa israeliane)

Sei F-35 caccia stealth israeliani sono atterrati in Italia la scorsa settimana per prendere parte a un’esercitazione aerea di due settimane in Italia, insieme alle forze aeree degli Stati Uniti e del Regno Unito, nella più grande e lontana esercitazione a cui gli aerei abbiano preso parte sino a oggi, ha detto l’esercito domenica.

Sebbene l’obiettivo esplicito dell’esercitazione sia quello di migliorare le capacità complessive dei caccia F-35, adottati alla fine del 2016, un alto ufficiale dell’aeronautica israeliana ha riconosciuto che in parte questa esercitazione –soprannominata Falcon Strike 2021– è volta a preparare i piloti israeliani nell’utilizzo dei caccia contro le forze iraniane. 

“L’Iran è il nostro obiettivo”, ha detto l’alto ufficiale, parlando, sotto anonimato, ai giornalisti.

L’esercitazione si terrà dal 6 al 17 giugno, ma inizierà concretamente lunedì [7 giugno]. Anche se jet israeliani F-35 hanno in passato preso parte a esercitazioni internazionali, questa è la prima volta che il velivolo volerà a fianco di aerei F-35 di altri tre paesi.

Oltre agli F-35 di Israele, USA, Regno Unito e Italia, parteciperanno all’esercitazione i caccia F-16 statunitensi, insieme a un aereo da ricognizione Gulfstream “Eitam” della IAF [Israeli Air Force], due jet da rifornimento Boeing “Re’em” della IAF, un aereo da rifornimento KC767 italiano, un aereo da rifornimento KC130J italiano, un aereo da ricognizione Gulfstream “Eitam” italiano e un aereo da rifornimento Voyager A330 britannico.

Questi aerei fronteggeranno una flotta di velivoli italiani che agiranno come un “red team” [NdT, un red team è un gruppo che simula un attacco verso qualcosa per studiarne le debolezze e con il fine quindi di migliorarne l’efficacia], simulando un’aviazione nemica, comprendente Eurofighter Typhoons, jet da combattimento AMX International, Panavia Tornados, droni Predator ed elicotteri Bel Augusta.

Un caccia F-16 statunitense decolla durante un’esercitazione delle forze aeree in Italia nel giugno 2021. (Forze di difesa israeliane)

Anche la portaerei britannica HMS Queen Elizabeth sarà utilizzata durante l’esercitazione, che si terrà sia sul territorio italiano sia nel Mar Mediterraneo.

Secondo l’ufficiale della IAF, un gran numero di batterie di missili aria-terra sarà usato durante l’esercitazione contro i caccia F-35 al fine di creare un'”atmosfera densa di minacce”.

I caccia F-35 israeliani parteciperanno a due sortite ogni giorno. Nel primo gli aerei israeliani voleranno con quelli statunitensi, mentre nel secondo voleranno con le forze aeree italiane e britanniche.

Durante queste missioni i piloti israeliani simuleranno attacchi aerei su obiettivi dietro le linee nemiche e in missioni di supporto a terra, mentre sorvoleranno terreni a loro sconosciuti.

Oltre ad affrontare le minacce dei missili terra-aria, i jet israeliani prenderanno parte a combattimenti aerei.

Un tecnico israeliano davanti a un caccia F-35 prima di un’esercitazione delle forze aeree in Italia nel giugno 2021. (Forze di difesa israeliane)

Queste esercitazioni sono volte a migliorare le capacità della flotta degli F-35 così come la capacità delle Forze Aeree Israeliane di operare con eserciti stranieri, secondo l’ufficiale.

La IAF ha ricevuto i suoi primi caccia F-35 nel dicembre del 2016 e ha aumentato la sua flotta a gruppi di due o tre nei successivi quattro anni e mezzo sino al livello attuale di 27 aeroplani. Altri 23 caccia F-35 dovrebbero arrivare a Israele entro il 2024 così da completare l’ordine dell’IDF di 50 aerei, anche se i funzionari israeliani hanno detto che prevedono di acquistarne altri.

https://www.timesofisrael.com/in-first-israeli-f-35s-train-in-italy-with-iran-in-their-sights/?fbclid=IwAR03OiidaC5dYJKhyNGDC97q1LNtvbH_q2TUfHQeK6dWzIYm0Rr8fLhsNZM

Traduzione di Elisabetta Valento – AssoPacePalestina

.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

Fai una donazione

Fai una donazione tramite Paypal alla nostra associazione:

Fai una donazione ad Asso Pace Palestina

Oppure versate il vostro contributo ad
AssoPace Palestina
Banca BPER Banca S.p.A
IBAN IT 93M0538774610000035162686

il 5X1000 ad Assopace Palestina

Il prossimo viaggio