Da ricamo a birra, la Valtellina ospita le eccellenze palestinesi.

Dic 14, 2017 | Notizie

Uno dei modi migliori per far conoscere al pubblico la ricchezza della cultura e della società palestinese è anche presentare le “eccellenze” che questo popolo tenace e creativo sa produrre. Per questo, per la terza volta, anche quest’anno abbiamo proposto al pubblico valtellinese l’iniziativa “La tenda della Solidarietà” allo Ski Stadium a Valdidentro. Una giornata espositiva in cui è stato possibile scoprire l’arte millenaria del ricamo o la lavorazione di ceramica e vetro soffiato, il sapone tradizionale all’olio di oliva e l’artigianato plurisecolare in legno di ulivo e in madreperla della zona di Betlemme. Senza dimenticare il ricco filone alimentare come il vino di Cremisan, prodotto nelle cantine del monastero salesiano alle porte di Betlemme, ormai minacciato dal muro, o la birra prodotta a Taybeh, villaggio cristiano nei pressi di Ramallah.

AssopacePalestina sezione Valtellina

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso ai lettori

Questo sito è attualmente interessato da un processo di aggiornamento e ristrutturazione, ma i contenuti rimangono quelli di sempre. Vi chiediamo di sopportare per alcuni giorni questi cambiamenti di forma, fino alla messa a punto della veste definitiva. Grazie!

Archivi

il 5X100 ad Assopace Palestina

Il prossimo viaggio

Rapporti OCHA