Al Mufaqarah

All’appello  di qualche giorno fa, aggiungiamo alcune foto e testimonianze dei e delle partecipanti al Viaggio di conoscenza e solidarietà
che abbiamo organizzato come Assopace dal 7 al 15 aprile 2012, che hanno visitato ed incontrato le persone di
Al Mufaqarah. La resistenza della popolazione delle collina a Sud di Hebron è davvero straordinaria, evaxuazioni distruzioni, attacchi da parte di settlers ultrafanatici, ma loro resistono e costruiscono malgrado i divieti e le distruzioni. Siamo con loro, raccontiamo, come ci chiedono continuamente i palestinesi: siate portatori e messaggeri di verità e di pace.
Luisa Morgantini

———–
<<<

Di Miriam Gagliardi
L’esperienza vissuta nel villaggio di Al Mufaqarah, per me, è stato uno dei momenti più intensi di questo viaggio di conoscenza e solidarietà in Palestina
A fronte della povertà “estrema” -grotta senza elettricità e acqua corrente, sacchetti appesi alla grotta come armadi-il nostro ospite ci ha accolti offrendoci acqua  e tè, narrando con pacatezza SCONVOLGENTE e senza livore le loro condizioni di vita, le soffrenze e le umiliazioni quotidiane, le difficoltà di spostarsi, andare a scuola, vivere.
 non c’era odio nelle sue parole e nemmeno rassegnazione :c’erano una immensa dignità, un attaccamento alla propria terra che è radicamento profondo, senso di appartenenza, legame con la propria storia e le proprie tradizioni.
mi ha colpito la capacità di resistere, il desiderio di continuare a lottare, il chiedere,  senza enfatizzazioni, di testimoniare, aiutandoli così in questa loro scelta.
mi ha commossa, mi ha fatto decidere che finchè In Palestina esisteranno persone come quelle che ci hanno accolto nel loro poverissimo villaggio carsico spazzato dal vento io non potrò che continuare a raccontare ciò che ho veduto.
ancora una volta la Palestina ha deciso per me;credevo che avrei chiuso :da troppo e troppo grande è il dolore per questa causa.
ora so che ho chiuso con l’idea di chiudere e che piccolo o grande che sia farò la mia parte: lo devo al bimbo biondo e bellissimo che si abbandona con fiducia totale tra le braccia di papà Hafez  (foto 307).
Miriam Gagliardi
Viaggio Assopacepalestina, Aprile 2012  >>>.

 

Comments are closed.