Archive | Riflessioni RSS feed for this section

Shimon Peres: il costruttore di pace che non era tale.

di HANAN ASHRAWI The New York Times, 3 ottobre 2016 RAMALLAH, Cisgiordania — Ora che i funerali di Shimon Peres, già presidente e primo ministro di Israele, sono finiti e si è calmata l’ondata di commossi elogi da parte dei leader mondiali, è il momento per uno sguardo critico a ciò che ci ha lasciato. […]

Leave a comment Continue Reading →

“Lasciamoli annegare” – di Naomi Klein

di Naomi Klein – 29 maggio 2016 Edward Said non era un ambientalista sfegatato [letteralmente “un abbracciatore di alberi” – n.d.t.]. Discendeva da commercianti, artigiani e professionisti; una volta si descrisse come un “caso estremo di palestinese urbano il cui rapporto con la terra è fondamentalmente metaforico”. In ‘After the Last Sky’[Dopo l’ultimo cielo], la […]

Leave a comment Continue Reading →

Israele legalizza alla chetichella gli avamposti pirata in Cisgiordania.

Gli insediamenti illegali costellano la cima delle colline in Cisgiordania, ma i Palestinesi e le organizzazioni anti-insediamenti sostengono che la loro legalizzazione retroattiva è un sistematico tentativo di sovvertire la mappa della regione. di ISABEL KERSHNER The New York Times, 30 agosto 2016   MITZPE DANNY, Cisgiordania – Una sera nell’autunno del 1998, un autoproclamatosi […]

Leave a comment Continue Reading →

Odio illimitato.

di Uri Avnery giornalista e scrittore israeliano, fondatore del gruppo pacifista Gush Shalom 9 luglio 2016 Uri Avnery’s Column  Un giovanotto palestinese irrompe in un insediamento, entra nella prima casa che trova, pugnala una bambina di 13 anni che dorme, e poi viene ucciso. Tre uomini israeliani rapiscono a caso un ragazzo palestinese di 12 […]

Leave a comment Continue Reading →

Barghouti sarà il Nelson Mandela palestinese?

A quasi 15 anni da quando cominciò a scontare vari ergastoli per il suo ruolo nelle uccisioni della seconda intifada, Marwan Barghouti è ancora considerato –dalla maggior parte dei Palestinesi, da molti Israeliani e leader mondiali– come l’uomo che potrebbe guidare il suo popolo all’indipendenza. Usando un intermediario, Barghouti racconta ad Haaretz che lui rimane un […]

Leave a comment Continue Reading →

Come Israele incita i Palestinesi alla violenza.

Un’analisi dell’occupazione oppressiva e su vasta scala che ha lo scopo di dare ai Palestinesi “la sensazione di essere braccati”. di Ben Ehrenreich 14 Giugno 2016 La notizia suonava familiare, ma non per questo l’orribile déja vu era meno preoccupante: quattro Israeliani uccisi mercoledì notte da Palestinesi armati nel cuore di Tel Aviv. Il governo […]

Leave a comment Continue Reading →

I Palestinesi vivono nei campi rifugiati da 65 anni: per quanti altri ancora?

Intervista a Pierre Krähenbühl, commissario Onu per l’agenzia UNRWA, che si occupa dei rifugiati palestinesi. di GIAMPAOLO CADALANU La Repubblica 30 maggio 2016 Pierre Krähenbühl è una smentita vivente al luogo comune che vuole gli svizzeri freddi. L’empatia che mette nel suo incarico di commissario generale dell’Unrwa, l’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi, […]

Leave a comment Continue Reading →

La strategia per cancellare la “linea verde” del 1967

di  Carolina Landsmann I nuovi coloni devono convincere gli altri Israeliani che la linea verde è puramente immaginaria, non un vero confine, e che essi gradualmente l’attraverseranno. “Troppa gente scrive sul movimento dei coloni senza capire l’ampiezza delle sue potenzialità” , ha scritto Yoaz Hendel nel suo nuovo libro in lingua ebraica “Be’eretz Lo Zerua.”. […]

Leave a comment Continue Reading →

La raccolta dei rifiuti in Palestina

Dal sito della Banca Mondiale: Lavorare per lo sviluppo in un ambiente fragile: la fornitura dei servizi essenziali in Palestina I punti principali: Nell’antichità I Greci avevano promulgato leggi per preservare la salubrità delle loro città proibendo lo sversamento e l’accumulo di rifiuti solidi. Oggi nel 21° secolo il Gruppo della Banca Mondiale sostiene questo […]

Leave a comment Continue Reading →

Bil’in e la Resistenza Nonviolenta

Vi proponiamo un intervento di Luisa Morgantini sulla lotta nonviolenta portata avanti dai Comitati Popolari Palestinesi. È un’occasione per ripercorrere con l’autrice le tappe del movimento che, a partire dalla resistenza del villaggio di Bil’in, ha attraversato alterni momenti di successo e di sconfitta nella lotta contro l’occupazione. Il testo può essere scaricato in formato […]

Leave a comment Continue Reading →

I rapporti tra Unione Europea e Israele

Vi proponiamo l’approfondimento di un volontario di Assopace Palestina sulla partnership fra l’Unione Europea e lo Stato di Israele, per meglio comprendere l’importanza del dato economico nello scacchiere geopolitico, il peso dell’export delle colonie israeliane illegali, le motivazioni che ci spingono a sostenere le campagne BDS. L’intero testo può essere scaricato da questo link:  TESI […]

Leave a comment Continue Reading →

L’occupazione israeliana finirà improvvisamente

La forza delle organizzazioni che lavorano per la fine dell’occupazione e dei loro sostenitori è più grande di quello che pensiamo. di Michael Sfard.   Haaretz, 23 gennaio 2016  Un giorno l’occupazione finirà. Probabilmente finirà in un sol colpo. E quando questo succederà, ci si accorgerà all’improvviso che tutti erano contro l’occupazione. Che i politici […]

Leave a comment Continue Reading →

Solo la pressione internazionale porrà fine all’apartheid di Israele.

La crescente perdita di legittimità da parte di Israele è opera delle sue stesse mani. Se Israele decidesse di metter fine all’apartheid, tornerebbe legittima sotto ogni aspetto. di Amos Schocken Haaretz, 22 gennaio 2016 Ci sono molte differenze tra la situazione del Sud Africa all’epoca dell’apartheid e quella attuale nella regione compresa tra il Giordano […]

Leave a comment Continue Reading →

Che dirò ai miei studenti nel giorno della memoria?

di Franco Berardi Bifo Pubblicato il 24 gennaio 2016 · in AlfaDomenica Dopo la guerra che Israele scatenò contro la popolazione di Gaza nel 2008, Stefano Nahmad (la cui famiglia subì le persecuzioni naziste) scrisse queste parole: «hai fatto una strage di bambini e hai dato la colpa ai loro genitori dicendo che li hanno usati come scudi. […]

1 Comment Continue Reading →

Ebook: Resistenza nonviolenta e trasformazione del conflitto; di Tommaso Vaccari

Vi offriamo un intero libro (in formato ebook) intitolato Resistenza nonviolenta e trasformazione del conflitto. Il villaggio di At-Tuwani (Cisgiordania), di Tommaso Vaccari. L’autore è un giovane volontario di Operazione Colomba, che –avendo vissuto in quel territorio– riesce ad avere una visione oggettiva ed efficace della realtà, senza nascondere un forte coinvolgimento emotivo. Dopo un’utile […]

Leave a comment Continue Reading →