Mohammed El-Kurd sollecita “un cambiamento tangibile nel sistema dei media” dopo il riconoscimento della rivista TIME

Set 17, 2021 | Notizie

di: Redazione The New Arab,

The New Arab,16 settembre 2021. 

L’attivista palestinese Mohammed El-Kurd ha affermato che il riconoscimento del suo attivismo da parte di TIME Magazine non è sufficiente per sostenere il popolo palestinese, dopo che lui e sua sorella, Muna El-Kurd, sono stati nominati nella lista della pubblicazione delle “100 persone più influenti del 2021”.

I gemelli El-Kurd sono stati inclusi nella lista, diffusa mercoledì, per aver “sfidato le narrazioni esistenti sulla resistenza palestinese”.

La coppia è diventata il volto della resistenza palestinese poiché, insieme ai loro vicini, sono stati minacciati di perdere le loro case nel quartiere di Sheikh Jarrah a Gerusalemme la scorsa primavera.

TIME Magazine ha affermato che i fratelli hanno contribuito a “indurre un cambiamento internazionale nella retorica su Israele e Palestina”, con i loro post online che hanno mostrato al mondo la condizione dei palestinesi che vivono sotto l’occupazione israeliana.

La rivista ha anche elogiato i gemelli “carismatici e audaci” per “aver umanizzato le esperienze dei loro vicini e respinto le insinuazioni secondo cui la violenza sarebbe stata condotta prevalentemente dai palestinesi”.

Tuttavia, in una dichiarazione, Mohammed El-Kurd ha affermato che, sebbene essere nominato dal TIME sia stato un passo “positivo” per collocare la Palestina nell’arena pubblica globale, “i simboli che riducono la lotta di un’intera popolazione a un solo volto non sono sufficienti per sostenere il popolo palestinese”.

El-Kurd ha proseguito: “Chiediamo un cambiamento radicale e tangibile al sistema dei media, che includa anche TIME, perché è sbilanciato a favore del sionismo”.

“La nuova era che la Palestina sta sperimentando è il prodotto di una lotta cumulativa di centinaia di migliaia di palestinesi che hanno combattuto un sistema coloniale per sette decenni senza alcun riconoscimento”, ha detto El-Kurd.

Molti, tuttavia, hanno elogiato la lista.

L’avvocatessa palestinese-americana per i diritti umani Noura Erakat ha affermato in un tweet che il movimento per i diritti palestinesi “ha rotto una diga” e si è congratulata con i gemelli, aggiungendo che TIME Magazine ha riconosciuto “la resistenza palestinese come qualcosa di esemplare”.

La regista e narratrice visiva Ala Hamdan ha dichiarato in un tweet di essere “orgogliosa perché [gli El-Kurd] sono stati un ponte che ci ha portato le voci di milioni di persone”.

Le proteste sono scoppiate in tutto il mondo all’inizio di quest’anno poiché più di 500 palestinesi erano a rischio di espulsione dalle loro case da parte delle autorità israeliane a Sheikh Jarrah.

All’inizio di agosto, la Corte Suprema israeliana ha offerto alle persone a rischio un “compromesso”, consentendo loro di rimanere nelle loro case, per ora, con lo status di “residenti protetti”.

Ciò significa che i palestinesi non saranno immediatamente sfrattati dalle loro case, ma potranno esserlo in futuro.

A causa del loro attivismo, a giugno i gemelli El-Kurd sono stati arrestati dalle autorità israeliane.

Muna El-Kurd non ha ancora commentato il riconoscimento di TIME, sebbene abbia condiviso su Instagram la dichiarazione di suo fratello.

https://english.alaraby.co.uk/news/palestine-activist-urges-radical-change-after-time-listing

Traduzione di Donato Cioli – AssoPacePalestina

.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

Fai una donazione

Fai una donazione tramite Paypal alla nostra associazione:

Fai una donazione ad Asso Pace Palestina

Oppure versate il vostro contributo ad
AssoPace Palestina
Banca BPER Banca S.p.A
IBAN IT 93M0538774610000035162686

il 5X1000 ad Assopace Palestina

Il prossimo viaggio