I volontari del Servizio Civile Universale possono lavorare con AssopacePalestina per la difesa dei diritti umani

Gen 15, 2021 | Iniziative

Centro di Servizio per il Volontariato

15 gennaio 2021

È possibile candidarsi come volontari del Servizio Civile Universale (2 posti) nella sede di AssopacePalestina (Supino, FR e Roma) per svolgere attività a difesa dei diritti umani

APPELLO URGENTE!

INDIRIZZATO A GIOVANI INTERESSATI AL

SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE CON ASSOPACE PALESTINA – SEDE DI SUPINO (FR) e ROMA

Assopace Palestina, quale partner del CESV di Frosinone, ospiterà n. 2 (due) Volontari del Servizio Civile Universale per l’attuazione del progetto “ABC DELLA CITTADINANZA.”

Per candidarsi come volontario vedi le credenziali sul sito del CESV – Servizio Civile Universale   (http://www.volontariato.lazio.it/serviziocivile/welcome.asp )

Scorrendo in basso vedi l’elenco dei Programmi a cui è possibile fare domanda, cercare la sezione: “Tutela e promozione dei diritti dei migranti nel Lazio” dove trovare la SCHEDA PROGETTO ABC della Cittadinanza per presentare la domanda

E scegliere di fare volontariato con AssoPacePalestina

L’adesione al nostro progetto necessita che i volontari conoscano la lingua inglese e siano motivati da un forte senso di giustizia e  verità e dalla ricerca della pratica di una cultura della non violenza

Il nostro  progetto offre l’opportunità di sviluppare competenze ed abilità educative all’integrazione culturale in contesti geograficamente isolati come i borghi e i paesi del territorio, con il diretto coinvolgimento dei cittadini e la loro relativa sensibilizzazione alla tematica.

Inoltre il progetto consente di acquisire conoscenze su culture vibranti ma marginalizzate come quella Palestinese, e acquisire abilità nell’attivazione di canali solidali, stimolando la propria consapevolezza attraverso la comprensione dell’altro.

L’incontro di queste particolarità fa emergere l’universalità della questione dei diritti umani, della pace e della pratica della non violenza all’interno del processo di costruzione di una società democratica che mira al superamento di ogni forma di discriminazione.

OBIETTIVO GENERALE

L’obiettivo generale è promuovere la conoscenza delle problematiche relative al tema universale dei diritti umani e all’assenza di pace in molti paesi del mondo, come nel caso dei conflitti etnici e territoriali irrisolti nell’area Medio Orientale: Israele e Palestina. Sensibilizzare ed attivare con azioni di solidarietà la popolazione del contesto di riferimento del progetto (Supino e paesi limitrofi).

OBIETTIVI SPECIFICI

1 – Educare i bambini e i ragazzi alla conoscenza e al confronto con altre culture e situazioni. Promuovere l’accettazione dell’altro, diverso da sé, come fonte di arricchimento umano e culturale.

Azioni – Attività Laboratoriali, incontri, proiezioni nelle scuole.

I volontari saranno coinvolti nella preparazione logistica degli incontri, dei materiali necessari alle attività e ai laboratori.

2 –  Promuovere conoscenza e approfondimento. Sensibilizzare una fascia ampia di popolazione adulta sulle diverse situazioni di conflitto e povertà nel mondo, con un focus particolare sulla Palestina. Attivare percorsi di solidarietà sociale.

Secondo lo studio dell’Atlante dei conflitti e delle guerre sono 36 attualmente le situazioni di conflitto nel mondo che generano morte, distruzione e povertà provocando la fuga di migliaia di persone che chiedono rifugio Europa. Tale situazione rende imperativo attrezzarsi, anche sul piano culturale, per ricevere questo flusso di persone garantendo i loro diritti umani e combattendo atteggiamenti difensivi di chiusura. 

Azioni –  Eventi pubblici, incontri di approfondimento, organizzati di concerto con le Istituzioni e alla presenza di testimoni diretti. Attivazione di iniziative di solidarietà.

I volontari collaboreranno all’organizzazione degli eventi e alla preparazione e distribuzione del materiale informativo, avendo modo di conoscere persone di diverse culture

3 –  Organizzazione di un archivio che raccolga materiali, filmati, documenti relativi alle tematiche oggetto del progetto per renderli fruibili da scuole, Istituzioni e Associazioni del Territorio.

I volontari SCU, sotto la supervisione dell’Operatore Locale di Progetto si occuperanno della catalogazione e organizzazione dell’archivio.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

Fai una donazione

Fai una donazione tramite Paypal alla nostra associazione:

Fai una donazione ad Asso Pace Palestina

Oppure versate il vostro contributo ad
AssoPace Palestina
Banca BPER Banca S.p.A
IBAN IT 93M0538774610000035162686

il 5X1000 ad Assopace Palestina

Il prossimo viaggio