Il Marocco intreccia relazioni con Israele in cambio del riconoscimento della sua autorità sul Sahara Occidentale

Dic 10, 2020 | Notizie

Middle East Monitor, 10 dicembre 2020.   

Il re del Marocco Mohammed VI (sx), il primo ministro di Israelel Netanyahu (al centro), il presidente degli Stati Uniti Donald Trump (dx) hanno accettato di normalizzare le relazioni [COP22/Twitter] [MAYA ALLERUZZO/POOL/AFP via Getty Images] [Peter Zay – Anadolu Agency]

Israele e Marocco hanno oggi concordato di normalizzare le relazioni, con un accordo negoziato grazie al presidente americano Donald Trump.

Come parte dell’accordo, Trump ha accettato di riconoscere la sovranità del Marocco sul Sahara Occidentale, dove c’è una disputa territoriale decennale tra il Marocco e il Fronte Polisario sostenuto dall’Algeria, un movimento separatista che cerca di stabilire uno stato indipendente in quel territorio, ha riferito la Reuters.

Trump ha oggi suggellato l’accordo con una telefonata al re marocchino Mohammed VI, ha detto un alto funzionario degli Stati Uniti.

Il Marocco è il quarto Paese da agosto ad aver firmato un accordo volto a normalizzare le relazioni con Israele. Gli altri sono stati gli Emirati Arabi Uniti, il Bahrain e il Sudan.

In base all’accordo, il Marocco stabilirà relazioni diplomatiche e riprenderà i contatti ufficiali con Israele, concederà il sorvolo e anche voli diretti da e per Israele per tutti gli Israeliani.

“Riapriranno immediatamente i loro uffici di collegamento a Rabat e Tel Aviv con l’intenzione di aprire delle ambasciate. E promuoveranno la cooperazione economica tra le aziende israeliane e marocchine”, ha detto alla Reuters il consigliere senior della Casa Bianca Jared Kushner. “Oggi l’amministrazione ha raggiunto un’altra tappa storica. Il presidente Trump ha mediato un accordo di pace tra Marocco e Israele – il quarto accordo di questo tipo tra Israele e una nazione araba/musulmana in quattro mesi”.

“Con questo storico passo, il Marocco consolida il suo legame di lunga data con la comunità ebraica marocchina che vive in Marocco e in tutto il mondo, compreso Israele. Si tratta di un significativo passo in avanti per il popolo di Israele e del Marocco.

“Questo aumenta ulteriormente la sicurezza di Israele, creando al contempo l’occasione per il Marocco e per Israele di approfondire i loro legami economici e di migliorare la vita dei loro popoli”.

Una dichiarazione della Casa Bianca sulla telefonata tra Trump e il re del Marocco ha affermato che Trump “ha riconfermato il suo sostegno alla seria, credibile e realistica proposta di autonomia fatta dal Marocco che è l’unica base per una soluzione giusta e duratura della disputa sul territorio del Sahara Occidentale”.

“Di conseguenza il presidente ha riconosciuto la sovranità del Marocco su tutto il territorio del Sahara occidentale”, ha affermato la dichiarazione.

I Palestinesi hanno criticato gli accordi di normalizzazione, dicendo che i Paesi arabi hanno fatto arretrare la causa della pace, abbandonando l’antica richiesta che Israele ceda la terra per uno Stato palestinese prima di poter ricevere il riconoscimento.

Traduzione di Elisabetta Valento – AssoPacePalestina

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Archivi

il 5X1000 ad Assopace Palestina

Il prossimo viaggio