La Carovana della Terra a Supino.

Comunicato stampa

Janna, Yusa, Manikanet, Yasmine e Mirjam

alunni e alunne delle scuole medie di Supino e Patrica

canteranno e costruiranno insieme la pace

Un evento straordinario, che fa bene al cuore e alla mente, avrà luogo a Supino Il 21 Marzo 2019, organizzato dal Comune di Supino, sindaco Gianfranco Barletta, da AssopacePalestina, Presidente Luisa Morgantini, reso possibile grazie alla partecipazione di insegnanti ed alunni delle scuole medie di Supino e Patrica e all’impegno di Anna Iacobucci assessore al Comune di Supino.

Saranno a Supino: la signora Setsuko Thurlow, sopravvissuta alla bomba atomica di Hiroshima, che ha ricevuto il premio Nobel per la pace per conto dell’ICAN nel 2017, il prete buddista Ryokyu Endo e 5 ragazze di 13 anni, provenienti da 5 diversi paesi e religioni del mondo oltre ai componenti della Carovana della Terra. Verranno accolti dai ragazzi e ragazze della scuola media di Supino e Patrica alle 9:00 in Piazza Kennedy, per poi recarsi insieme con canti e giochi fino al luogo dell’incontro: la Palestra della scuola Domenico Zuccaro.

Arriveranno a Supino dopo essere stati ricevuti, il giorno prima 20 Marzo, al Vaticano da Papa Francesco, che raccoglierà dalle mani delle ragazze la Fiamma di Hiroshima costantemente accesa da quando la bomba atomica venne sganciata su Hiroshima nell’agosto del 1945, e che verrà spenta solo quando cesserà la minaccia delle armi nucleari (nb).

Durante l’incontro non vi saranno solo parole ma canti, danze e video, da parte delle alunne e alunni italiani e della delegazione, con un messaggio al mondo: vogliamo vivere e crescere in pace, mai più bombe nucleari.

Se lo augura anche il Sindaco di Supino Gianfranco Barletta che dichiara “Sono particolarmente onorato di ospitare a Supino i ragazzi di Earth Caravan e la Signora Setsuko Thurlow sopravissuta a Hiroshima. Sapere che ci sono ragazze di 13 anni che portano nel mondo un messaggio importante come quello del disarmo nucleare non può che accendere in me ed in tutta la nostra comunità la speranza di un futuro di pace. Speriamo che il loro messaggio venga recepito da chi, ancora oggi, pensa alla guerra come unica soluzione ad ogni controversia. Ringrazio Luisa Morgantini di aver dato la possibilità al nostro paese di accogliere la Carovana che sono certo lascerà un segno indelebile nei nostri ragazzi ed in noi tutti. Nel ringraziare il Comune di Supino, gli e le insegnanti, alunne e alunni della scuola media, Luisa Morgantini dice: “Sempre di più i ragazzi e le ragazze ci fanno ricordare, e speriamo rivivere, in gesti e atti, che la pace, la salvezza della terra, della giustizia, dell’amore è nelle nostre mani. Greta non è sola: milioni e milioni di bambini del mondo ci chiedono responsabilità, nuove generazioni che ci dicono: rispettiamo la terra. Se i governi dicono: vogliamo la pace, non si producano armi e tanto meno armi nucleari”.

Per info e interviste con la delegazione: Luisa Morgantini tel. 3483921465

lmorgantiniassopace@gmail.com

 NB La Fiamma della Pace è una vera fiamma che Tatsuo Yamamoto prese dalle braci del fuoco dopo il bombardamento atomico di Hiroshima il 6 agosto 1945. Lo portò nella sua città natale, il villaggio di Hoshino nella città di Yame, a Fukuoka. La fiamma è stata mantenuta viva fino ad ora nel villaggio come simbolo di pace e rimane illuminata nella Torre della Pace della città. Il sindaco di Hiroshima ha dato il permesso speciale alla Carovana della Terra di portare la fiamma della pace di Hiroshima nel viaggio dal Giappone al Nord America, in Europa e nel Medio Oriente.

,

No comments yet.

Lascia un commento