Sondrio e dintorni, ottobre-dicembre 2017: Film sulla Palestina.

PALESTINA: immagini di una resistenza ignorata

 

Il gruppo valtellinese di AssopacePalestina e il Centro di Documentazione Rigoberta Menchù di Sondrio, che da anni co-organizzano iniziative sulle principali tematiche palestinesi, propongono per la stagione autunnale una novità al pubblico della provincia di Sondrio: una rassegna cinematografica con materiale palestinese e/o sulla Palestina.
Si tratta di una novità in quanto si è voluto dare pieno rilievo alla produzione cinematografica, che è ampia e di grande qualità, scegliendo di parlare di Palestina attraverso le immagini, portandole in giro per il territorio della provincia in sette serate, da Chiavenna a Valdidentro, in un arco temporale che va dal 12 ottobre al 2 dicembre.
E’ un modo il nostro – spiegano i promotori – per far conoscere i talenti, le creatività, il bisogno di libertà dei palestinesi, che si esprimono anche attraverso il linguaggio cinematografico”.

Che cosa proponiamo?
Nella nostra scelta abbiamo individuato alcune tematiche generali quali il furto di terra, di acqua, le politiche israeliane di apartheid, il muro che tanta devastazione ha portato nella vita e nella economia palestinese, la straordinaria resilienza e capacità di risposta non violenta della popolazione che vive nei Territori Occupati, il dolore per la perdita di un figlio che accomuna madri al di qua e al di là del muro, il tutto declinato dal punto di vista di registi palestinesi, italiani, israeliani e stranieri.

Ogni proiezione presenta un aspetto, una sfaccettatura della società palestinese.

Abbiamo scelto il cinema perché la potenza del mezzo visivo, le storie vere raccolte alla fonte, anche un singolo fotogramma, possono illuminare su una situazione, colpendo e impressionando il pubblico al pari, o forse anche di più, di un dibattito o di una conferenza.

Perché parlare di Palestina? Perché non se ne parla più e quando se ne parla quello che viene presentato si riduce a stereotipi: il terrorista, il violento…

L’organizzazione.  Non essendoci mai cimentati in eventi di questa portata abbiamo dovuto affrontare percorsi per noi nuovi, dall’acquisizione di permessi ai diritti cinematografici alla ricerca di collaborazioni a partire dal mondo dell’associazionismo, con un risultato finale che ha sorpreso perfino noi stessi.
Consideriamo di particolare valore il coinvolgimento delle amministrazioni locali, convinti come siamo dell’importanza di portare l’attenzione sulle tematiche relative alla Palestina a tutti i livelli, compresi quelli istituzionali.

Grazie dunque ai Comuni di Sondrio, Tirano, Morbegno, Ponte in Valtellina, Sondalo, Valdidentro, la Comunità montana di Tirano, Apt Sondalo e a tutte le associazioni del nostro territorio che hanno sostenuto l’iniziativa, per l’aiuto e la collaborazione.

Non ci resta ora che sperare in un successo di pubblico!

Di seguito trovate il volantino con le date, i titoli e le trame dei film. Le serate avranno inizio alle ore 21.00:

  • Giovedì 12 ottobre SONDRIO (Sala Vitali del Credito Valtellinese)
    ROAD MAP TO APARTHEID
    Regia di Ana Nougheira, Eron Davidson. Usa, Palestina, 2012.
  • Sabato 21 ottobre MORBEGNO (Museo Civico)
    JUST PLAY
    Regia di Dimitri Chimenti. Palestina, Francia, Italia 2012
    Con la presenza del regista e di Luisa Morgantini, presidente di Assopace Palestina.
  • Sabato 28 ottobre CHIAVENNA (Sala della Società Operaia)
    MADRI
    Regia di Barbara Cupisti. Italia, 2007.
  • Venerdì 10 novembre TIRANO (Sala Riunioni del Credito Valtellinese)
    ACQUA E PACE 
    Regia di Emanuela Gasbarroni, che sarà presente alla proiezione. Arcam, Italia, 2009.
    E in aggiunta: UN SECCHIO D’ACQUA
    di Rebeeha Allan, Palestina
  • Sabato 18 novembre VALDIDENTRO (“Le Ferriere”, ex Altoforno)
    THE WANTED 18 / LE MUCCHE DELL˙INTIFADA
    Regia di Amer Shomali e Paul Cowan. Palestina, Canada, Francia 2014.
  • Sabato 25 novembre SONDALO (Palazzetto)
    PALESTINA PER PRINCIPIANTI
    Regia di Francesco Merini. Italia, 2012.
  • Sabato 2 dicembre PONTE IN VALTELLINA (Auditorium della Biblioteca)
    5 BROKEN CAMERAS
    Regia di Emad Burnat e Guy Davidi. Palestina, Usa, 2011.

, ,

No comments yet.

Lascia un commento