PHROC elogia le dichiarazioni di alcuni funzionari europei sul BDS

Le organizzazioni dei diritti umani del Consiglio Palestinese (PHROC) elogiano le recenti dichiarazioni dei funzionari europei sul movimento per il boicottaggio, disinvestimento e sanzioni (BDS). Il 26 maggio il ministro olandese degli affari esteri, Bert Koenders, ha affermato:
“Le dichiarazioni o le riunioni in materia di BDS sono sancite dalla Costituzione olandese e dalla Convenzione europea dei diritti dell’uomo”. Inoltre giovedì il ministro degli affari esteri e del commercio dell’ Irlanda, Charles Flanagan, ha dichiarato che il BDS:
“E’ un punto di vista politico legittimo” e che ” Non è d’accordo con i tentativi di demonizzare coloro che sostengono questa politica o il tentativo di equiparare loro a terroristi violenti”. Nel mese di marzo il ministero degli esteri svedese ha osservato che BDS ” è un movimento della società civile. I governi non dovrebbero interferire nell’ organizzazione della società civile “. Queste dichiarazioni sono particolarmente importanti dato i continui attacchi di Israele contro il movimento BDS in generale e contro il suo co-fondatore, Omar Barghouti, in particolare.
All’inizio di questo mese, Israele ha fornito ad Omar una comunicazione scritta in cui viene rifiutato il rinnovo del suo documento di viaggio, vietandogli effettivamente dal viaggiare; inoltre lo status di residenza permanente di Omar è stato anche riportato in fase di revisione da parte del Ministro degli Interni di Israele Aryeh Deri. PHROC condanna questi attacchi, e ancora una volta afferma che Omar e tutti gli attivisti hanno il diritto di partecipare al BDS in base al diritto internazionale dei diritti umani. Tali azioni rientrano nel diritto alla libertà di espressione e nel diritto di avere opinioni senza interferenze. Di conseguenza, PHROC chiede al governo olandese e ad altri governi europei che sostengono la libertà di espressione di invitare pubblicamente Omar Barghouti in Europa per parlare del movimento BDS. Gli attacchi di Israele contro il movimento BDS sono sullo sfondo di una campagna più ampia contro coloro che difendono i diritti umani e contro le organizzazioni per i diritti umani. In luogo del fallimento della comunità internazionale nel ritenere Israele responsabile per le sue violazioni dei diritti umani, le organizzazioni PHROC sottolineano l’importanza di sostenere tutti coloro che difendono i diritti umani, attivisti e organizzazioni della società civile che utilizzano misure pacifiche non violente a lavorare per porre fine all’occupazione israeliana.

Traduzione di Lete Griziotti da sito Addameertmp_14135-showimage-2032535153

,

No comments yet.

Lascia un commento