Le forze di occupazione hanno arrestato il giornalista Omar Nazzal

Apr 25, 2016 | Notizie

Le forze di occupazione hanno arrestato il giornalista Omar Nazzal, segretariato generale del sindacato giornalisti palestinesi e presidente dell’ unione democratica giornalisti, il giorno 23 aprile 2016 mentre era in viaggio per partecipare al meeting generale della federazione europea dei giornalisti.

image
Il 25 aprile, al tribunale militare di Ofer, è stata esaminata la richiesta per il rilascio del giornalista Nazzal, su domanda del procuratore di Addameer, Mahmoud Hassan, che ha presentato un appello urgente per l’immediata liberazione del signor Nazzal. Al pubblico ministero e alla polizia è stato dato tempo fino alle ore 9 del 25 aprile per rispondere alla richiesta.
Addameer Prisoner Support e le associazione per i diritti umani condannano gli arresti continui e sistemamici di giornalisti, tra cui il signor Nazzal, in contrasto con la libertà sancita a livello internazionale di espressione e di movimento. I giornalisti continuano ad essere presi di mira per praticare la loro professione, per i reportage e le indagini sulle violazioni dei diritti umani nella Palestina occupata.
Addameer sottolinea inoltre che difensori dei diritti umani devono beneficiare di una protezione speciale in conformità con la dichiarazione delle Nazioni Unite sulla difesa dei diritti umani (A / RES / 53/144). Le Nazioni Unite affermano che i difensori dei diritti umani sono persone che lavorano per la promozione e la protezione dei diritti umani. Secondo le Nazioni Unite, un individuo che lavora in: “Investigazione, raccolta di informazioni relative e riferisce dati sulle violazioni dei diritti umani” è considerato un difensore dei diritti umani.

 

 

Traduzione di Lete Griziotti da sito Addameer

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso ai lettori

Questo sito è attualmente interessato da un processo di aggiornamento e ristrutturazione, ma i contenuti rimangono quelli di sempre. Vi chiediamo di sopportare per alcuni giorni questi cambiamenti di forma, fino alla messa a punto della veste definitiva. Grazie!

Archivi

il 5X100 ad Assopace Palestina

Il prossimo viaggio

Rapporti OCHA