Denuncia delle Nazioni Unite per quanto contro la detenzione amministrativa di Eteraf Al-Rimawi

Feb 17, 2016 | Notizie

image

 

Denuncia presentata alle Nazioni Unite relativa alla detenzione amministrativa continuativa di 17 mesi del difensore dei diritti umani palestinesi Al-Eteraf Rimawi

Londra e Ramallah, 15 febbraio 2016 – Gli avvocati per i diritti umani palestinesi (LPHR) e Addameer Prisoner Support and Human Rights Association (Addameer) hanno presentato una denuncia congiunta al relatore speciale delle Nazioni Unite sulla situazione dei difensori dei diritti umani e del lavoro delle Nazioni Unite sulla detenzione amministrativa arbitraria continuativa di 17 mesi da parte delle autorità militari israeliane del direttore esecutivo del Centro Bisan per la ricerca e lo sviluppo, il signor Eteraf al-Rimawi.

Al-Rimawi è stato arrestato nella sua casa il 15 settembre 2014 alle 5 circa, quando quindici soldati israeliani hanno fatto irruzione in casa sua. I soldati hanno prelevato Al-Rimawi da casa sua e lo hanno ammanettato. Al-Rimawi da allora è stato tenuto costantemente in stato di detenzione al carcere Ofer per cinque ordini di detenzione amministrativa consecutivi.

LPHR e Addameer riconoscono il signor Al-Rimawi come palestinese che difende i diritti umani per via del suo lavoro come direttore esecutivo dell’organizzazione non governativa palestinese, Bisan; un’organizzazione che cerca di servire la comunità palestinese mediante l’attuazione di vari progetti e attività volte a promuovere l’uguaglianza sociale ed economica all’interno della Cisgiordania occupata e a Gerusalemme Est. Il suo lavoro di promozione dei diritti economici e sociali nel territorio palestinese occupato gli dà diritto a protezioni delineate nella dichiarazione delle Nazioni Unite sui difensori dei diritti umani, oltre a protezioni legali accordate a tutti gli individui in base al diritto internazionale dei diritti umani.

LPHR e Addameer hanno quindi chiesto nella loro denuncia che il relatore speciale delle Nazioni Unite si impegni sulla situazione dei difensori dei diritti umani in un esame urgente sulla detenzione amministrativa continuativa di Al Rimawi e nel prendere contatto urgente con il governo di Israele a sollecitare che venga immediatamente rilasciato o riceva un processo equo, in conformità con tutte le garanzie che derivano dal processo come previsto dalla legge internazionale sui diritti umani. A questo proposito, si deve ricordare che Addameer ha concluso che il sistema tribunale militare di Israele è, in pratica, in grado di fornire un processo giusto, e, quindi, suggerisce che l’azione necessaria per il signor Al-Rimawi sia quella di essere rilasciato.

LPHR e Addameer, inoltre, valutano la detenzione del signor Al-Rimawi: amministrativa, continuativa ed arbitraria senza accusa né processo; in più la sua detenzione è basata su materiale segreto che non è stato divulgato nè al signor Al-Rimawi nè al suo avvocato. Noi, pertanto, chiediamo che le Nazioni Unite mentre esaminano la detenzione arbitraria prendano in considerazione anche il caso del signor Al-Rimawi e richiedono il contatto urgente con il governo di Israele riguardo alla sua detenzione amministrativa prolungata.

Copie della presente denuncia sono state inoltre fornite agli stati membro dell’UE e alle organizzazioni diplomatiche con la richiesta che prendano le misure adeguate per proteggere il signor Al-Rimawi. In relazione a questo, LPHR e Addameer accolgono favorevolmente la dichiarazione dell’UE del 27 gennaio 2016 che mette in evidenza il caso di Al-Rimawi “la loro lunga preoccupazione per l’uso, da parte di Israele, della detenzione amministrativa senza accusa formale.”

Informazioni di contatto
Contact information:

Tareq Shrourou, LPHR, London | contact@lphr.org.uk

Sahar Francis, Addameer, Ramallah | sahar@addameer.ps

Riguardo gli avvocati per la Palestinian Human Rights (LPHR)

LPHR un gruppo di avvocati legali con sede nel Regno Unito, che lavora su progetti di legge miranti alla protezione e promozione dei diritti umani palestinesi.

Associazione di sostegno prigionieri dei diritti umani (Addameer)

Addameer è un’organizzazione non governativa, un’istituzione civile palestinese che lavora per sostenere i prigionieri politici palestinesi detenuti nelle carceri israeliane e palestinesi.

Traduzione di Lete Griziotti da sito Addameerimage

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso ai lettori

Questo sito è attualmente interessato da un processo di aggiornamento e ristrutturazione, ma i contenuti rimangono quelli di sempre. Vi chiediamo di sopportare per alcuni giorni questi cambiamenti di forma, fino alla messa a punto della veste definitiva. Grazie!

Archivi

il 5X100 ad Assopace Palestina

Il prossimo viaggio

Rapporti OCHA