Artisti a Renzi: Mai più bombe su Gaza

Ago 8, 2014 | Iniziative, Notizie

‘Al Governo italiano chiediamo di essere motore di un cambiamento’

download

Da scrittori come Dacia Maraini, a registi come Emma Dante, Mario Martone e i fratelli Taviani, ma anche moltissimi attori, come Valeria Golino, Elisabetta Pozzi, Alba Rohrwacher, Massimo Dapporto, Leo Gullotta, Ottavia Piccolo, Maddalena Crippa, Moni Ovadia. Alla raccolta firme, partita su iniziativa dell’attrice Daniela Giordano di AssoPace Palestina, hanno aderito, in prima ora, 82 tra artisti, coreografi, scrittori, docenti, e intellettuali italiani,  che hanno sottoscritto l’appello, inviato al Presidente del Consiglio Matteo Renzi, per  chiedere un cambio di rotta nella politica internazionale dell’Italia.

“Chiediamo che il nostro governo che Lei rappresenta – scrivono – si faccia promotore di una campagna internazionale tesa a imporre a Israele un immediato cessate il fuoco, la fine dell’ Assedio di Gaza e il completo ritiro dalle zone occupate, dando spazio unicamente al dialogo, per giungere alla soluzione, non più procrastinabile, della piena sovranità e il rispetto dei diritti del popolo palestinese. Chiediamo vivamente a Lei e al suo governo , una presa di coscienza e di responsabilità umana e politica, capace di essere motore e ragione di un reale cambiamento, capace di superare ‘le opportunità’ politiche e di cogliere la necessità, per il martoriato popolo palestinese, di poter vivere in pace e giustizia”.

Si può continuare ad aderire  scrivendo a: firmaappellopacegaza@gmail.com.

FIRMA APPELLO QUI

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Avviso ai lettori

Questo sito è attualmente interessato da un processo di aggiornamento e ristrutturazione, ma i contenuti rimangono quelli di sempre. Vi chiediamo di sopportare per alcuni giorni questi cambiamenti di forma, fino alla messa a punto della veste definitiva. Grazie!

Archivi

il 5X100 ad Assopace Palestina

Il prossimo viaggio

Rapporti OCHA