Quinta campagna annuale Open Shuhada Street

In occasione del 20esimo memoriale del Massacro di Hebron (Moschea di Abramo)

foto open shuhada

Siamo lieti di annunciarvi l’imminente quinta campagna annuale “Open Shuhada St.”, dal 21 al 25 febbraio 2014. La campagna “Open Shuhada St.” (OSC) è un’iniziativa palestinese, che mira all’organizzazione di un giorno di solidarietà internazionale coi residenti palestinesi di Hebron. La campagna iniziò nel 2010 a Hebron e le azioni di solidarietà internazionale ebbero luogo in numerose città in giro per il mondo . Nel 2012 furono organizzate più di 35 diverse attività. Nel 2013 più di 45 attività in tutto il mondo.

L’occupazione israeliana ha imposto ai residenti palestinesi della città un regime di sfratti forzati, coprifuoco, chiusura del mercato e della strada, checkpoint militari, assoggettamento alla legge marziale, con frequenti ispezioni casuali e detenzioni senza accusa, e assenza di protezione dalla dilagante violenza dei coloni, che ha spinto approssimativamente 15000 civili palestinesi a fuggire dalle loro case nel centro della città di Hebron, trasformandola in pratica in una città fantasma.

Le forze israeliane di occupazione chiusero Shuhada St. ai veicoli palestinesi nel 1994, dopo il massacro alla moschea di Abramo, e poi impedirono anche il passaggio pedonale ai residenti palestinesi nel 2000, al fine di fornire la sicurezza a 600 coloni, che occupano il centro di Hebron.

Più di 500 negozi sono stati chiusi su ordine militare nel centro di Hebron, e più di un migliaio di proprietari sono stati costretti a chiudere i loro negozi, a causa dei checkpoint e delle chiusure. Allo stesso tempo, i coloni illegali si godono la libertà di movimento nelle strade chiuse e sono protetti dalle forze d’occupazione. Le attività dell’occupazione ed i suoi coloni, nella città di Hebron, hanno trasformato le vite di 200000 palestinesi di Hebron in un inferno in terra ed espulso migliaia di residenti dalle loro abitazioni.

Il 25 febbraio 2014 attivisti ed organizzazioni di tutto il mondo si uniranno in solidarietà con i residenti palestinesi di Hebron/Al Khalil, attraverso proteste locali ed azioni che richiedano l’apertura di Shuhada Street ai palestinesi e la fine dell’occupazione israeliana!

Shuhada Street soleva essere la principale strada per i residenti palestinesi, un luogo di commerci e mercato molto attivo nella città palestinese di Hebron/Al Khalil. Oggi, poiché Shuhada St. passa attraverso l’insediamento ebraico di Hebron, la strada è chiusa al movimento dei palestinesi e si presenta, in pratica, come una strada fantasma, a cui solo gli israeliani ed i turisti possono accedere. Graffiti con messaggi d’odio sono stati realizzati sui negozi palestinesi ora chiusi ed i palestinesi, residenti nella strada, devono entrare ed uscire dalle loro case attraverso le porte sul retro o, a volte, anche salendo sui tetti dei vicini.

Nel 1994, a seguito del massacro di 29 musulmani in preghiera dal colono Israelo-americano Dott. Baruch Goldstein, i negozi in Shuhada Street sono stati chiusi ed il traffico proibito ai veicoli nella strada. Malgrado un processo ed un’ammissione da parte del governo israeliano dicano che ciò è illegale, la strada è ancora chiusa ai palestinesi 20 anni più tardi.

Stiamo focalizzando la nostra attenzione su Shuhada Street, come un simbolo del problema degli insediamenti, della linea politica di separazione a Hebron/Al Khalil e nell’intera Cisgiordania, dell’assenza di libertà di movimento, e dell’occupazione in generale.

Se volessi organizzare ed essere parte della campagna OPEN SHUHADA ST. 2014 nella tua città o nella tua università, per favore, contattaci, scrivendo a: media.yas@gmail.com

Ci trovi anche su Facebook e Twitter.

COME POTRESTI ESSERE COINVOLTO nella campagna (OSC)

La campagna Open Shuhada St. offre la possibilità alle persone in giro per il mondo di prendere parte a qualcosa veramente globale. Se volessi essere coinvolto ed organizzare un evento o un’attività, comunicacelo, così che potremo condividere con te i basilari principi organizzativi della campagna Open Shuhada St.

Qui ci sono alcuni modi in cui potresti essere attivamente coinvolto:

1. Manifestazioni, marce, vigilie, flashmob.

2. Organizzare la proiezione di un film riguardante Hebron.

3. Organizzare una conferenza, un seminario, una presentazione.

4. Organizzare un’azione BDS.

5. Unisciti a noi online.

6. Mostre fotografiche riguardanti l’Apartheid a Hebron.

7. Twitter: usa questo hashtag #OpenShuhadaSt per diffondere ed informare le masse a proposito di Hebron.

8.Videomessaggi: crea e manda videomessaggi ai forum, agli organi di comunicazione, ai social media, sollecitando la comunità internazionale ad esercitare pressione diplomatica per la riapertura di Shuhada St.

9. Stesura di lettere e petizioni all’ambasciatore israeliano e ai funzionari eletti nel tuo paese, chiedendo loro di intervenire.

10. Scrivere lettere alle famiglie palestinesi di Hebron, per mostrare loro solidarietà.

11. Chiudere le vie per mostrare al pubblico gli effetti della chiusura della principale strada di Hebron.

12. Visitare Hebron per acquisire consapevolezza della situazione e della quotidiana sofferenza della gente che vi abita.

13. Qualunque altra azione non-violenta che possa supportare la causa, sii il più creativo possibile!!

Per favore, contattaci:

in Italia Luisa Morgantini

EMAIL lmorgantiniassopace@gmail.com

tel + 39 3483921465

 

,

No comments yet.

Lascia un commento