Israele liberi immediatamente Issa Amro

Roma, 15 giugno 2012

L’Associazione per la Pace apprende con sconcerto e preoccupazione che Issa Amro, coordinatore della Youth Against Settlements di Hebron, è stato arrestato oggi dalla polizia di frontiera israeliana al confine con la Giordania e portato al posto di polizia della colonia di Kyriat Arba. Il giovane leader della resistenza civile palestinese era in viaggio verso l’Italia, su invito dell’Associazione per la Pace, per partecipare a numerosi incontri con rappresentanti delle istituzioni italiane e organizzazioni della società civile.

Chiediamo con forza l’immediata liberazione di Issa Amro, il cui arresto è l’ennesima, palese e intollerabile violazione del diritto internazionale da parte di Israele. Chiediamo al governo italiano di intervenire per la sua liberazione, Issa è un difensore dei diritti umani.

«Issa Amro, avrebbe dovuto arrivare oggi in Italia per far conoscere la lotta nonviolenta contro l’occupazione militare israeliana e il muro, avrebbe incontrato società civile, parlamentari, sindaci, rappresentati di partiti – spiega Luisa Morgantini dell’Associazione per la Pace-. Il suo arresto è l’ennesima violazione del diritto internazionale da parte di Israele, che ancora una volta nega con la forza la libertà di parola e di movimento ad un leader della società civile palestinese che si batte, insieme ad israeliani e internazionali per la libertà, la pace  e il riconoscimento dei diritti del popolo Palestinese». 

   Issa Amro avrebbe dovuto essere a Roma, Sessa Aurunca, Supino, Bologna, Padova, Vicenza, Como e  Menaggio. Le iniziative continueranno, Israele con la sua politica repressiva non ci fermerà: la voce dei rappresentati dei giovani di Hebron, del loro diritto e bisogno di libertà verrà ascoltata via Skype.
tel. 348 3921465                                                                                 www.assopacepalestina.org
No comments yet.

Lascia un commento