Campagna per sostenere la lotta della comunità di Al-Mufaqarah

Il Comitato di Coordinamento della Lotta Popolare lancia una campagna per sostenere la legittima lotta della comunità di al-Mufaqarah per continuare a vivere sulla propria terra. Tale campagna prevede la costruzione di case di mattoni per le famiglie della comunità, allo scopo di sottolineare il carattere permanente della presenza delle popolazioni nell’area e opporsi alle politiche israeliane di 5 trasferimento forzato.

Il Comitato di Coordinamento della Lotta Popolare fornirà inoltre supporto legale e un costante monitoraggio della situazione. Lo scopo è quello di replicare la storia di al- Tuwani, un villaggio di circa 300 abitanti che fino ad una decina di anni fa si trovava nelle stesse condizioni di al- Mufaqara ma è ora riconosciuto dall’Israeli Occupation Authority (IOA), e di creare un precedente per tutte le comunità dell’area. Sfidare ordini di demolizione e divieti di costruzione è un modo per sottolineare il diritto degli abitanti delle South Hebron Hills di continuare a vivere nella propria terra.         Il Popular Struggle Coordination Committee invita gli attivisti internazionali a sostenere la campagna che, attraverso azioni non violente e strategie di supporto legale, ha come scopo la costruzione di case in muratura per la comunità di al-Mufaqara.

19 Maggio 2012 Al Mufaqara

 In questa data ci sarà una festa vicino alla moschea di al Mufaqara, attualmente in costruzione. All’evento parteciperanno la comunità di al Mufaqara, gli abitanti delle comunità circostanti, autorità, volontari e media. Saranno inaugurati i lavori di costruzione della prima casa in muratura. Il Comitato di Coordinamento della Lotta Popolare (Pscc) e gli abitanti di al Mufaqara vi invitano ad unirvi alla campagna e a partecipare all’evento, così come a diffondere la notizia. Qualunque tipo di supporto sarà ampiamente apprezzato.  Scarica il PDF

Per maggiori informazioni:                                                                                                                                                                                www.popularstruggle.org

No comments yet.

Lascia un commento